Generazione Millennium, nascono i primi figli della generazione che ha ”voltato le spalle all’individualismo”

Generazione Millennium

E’ quello che siamo o la generazione a cui apparteniamo: la Generazione Millennium.

Chi siamo? Siamo semplicemente la generazione nata tra la fine degli anni settanta e l’inizio degli ottanta, siamo quelli che hanno imparato per primi a navigare in rete, quelli che hanno dovuto spiegare ai propri genitori ed ai propri nonni cosa voleva dire web, siamo quelli che hanno vissuto il loro ingresso nel lavoro durante gli ultimi anni in cui c’erano possibilità ancora note per la ricerca di un lavoro ‘normale‘.

Siamo, come ci suggerisce Loretta Napoleoni, ‘la generazione che all’indomani della crisi del credito ha voltato le spalle all’individualismo neo-liberista’ che invece caratterizzava la tendenza sociale e professionale dei nostri genitori.

Siamo quelli che sulla nostra pelle abbiamo capito che la globalizzazione era una necessità ed una conseguenza di un mondo che vive per metà online e che l’importante non è quindi ‘non globalizzarsi’ ma farlo con coscienza, esattamente come avviene nella vita di tutti i giorni.

Siamo la generazione dei mutui sfrenati, quella che ha iniziato a capire che il lavoro non si cerca ma si inventa, ma soprattutto siamo i genitori o i potenziali tali, dei primi figli di questa Generazione Millennium.

I nostri figli sono e saranno i figli di un disagio preso con ottimismo, figli di un malessere superato con coscienza e con fiducia nel cambiamento, un cambiamento nato dalla collaborazione, dal ritorno alla partecipazione per superare la crisi, da una presa di coscienza forte che ha ridato vita a valori perduti e non legata necessariamente ad una parte politica.

Perchè vi dico questo? Perchè parlare di Noi ed escludere gli ‘altri’. Nessuno è escluso da questa definizione, ci sono i genitori della Generazione Millennium, i nonni, i figli, tutti ne facciamo parte in qualche modo, l’importante è vivere ora e, scusate la ripetizione, esserne coscienti.

I principi che accomunano tutti coloro che sono cresciuti in questi ultimi trent’anni sono: la condivisione, l’importanza del web2, la politica del niente sprechi, la partecipazione, il rispetto per l’ambiente, la voglia di trasmettere rispetto, la voglia di rispettare e di farsi valere, la necessità di vivere una vita felice senza dipendere unicamente da possibilità economiche.

Questo è il motivo per cui secondo me Minimalismo e Generazione Millennium sono due concetti molto vicini. Il Minimalismo come stile di vita e la definizione di Generazione Millennium come senso di appartenenza.

Sarei felice di confrontarmi anche con voi, cosa ne pensate?

Annunci

One Comment on “Generazione Millennium, nascono i primi figli della generazione che ha ”voltato le spalle all’individualismo””

  1. Siamo quelli che vedevano i cartoni animati giapponesi e non quelli digitali, quelli che usavano i pattini a rotelle allungabili e non il controller della Wii, quelli con la cartelle fluorescenti dell’Invicta (portate solo una spalla altrimenti ‘sei sfigato’), siamo quelli che su facebook si incazzano perchè non si pubblicizza il referendum e non perchè hanno sospeso Uman Take Control, siamo quelli che hanno vissuto con la nostalgia di anni che non conoscevano e con la speranza di un futuro migliore, siamo quelli che nonostante tutto hanno ancora dei valori da trasemttere ai propri figli

    ps. brava bel blog!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...