Supereroi della decrescita: Betty Boop, il Boop-Oop-A-Doop della Grande Depressione

Betty Boop decrescita felice

Ecco un altro supereroe della decrescita: Betty Boop. La ragazza che ha fatto parlare di sè in tutto il mondo a partire dagli anni della Grande Depressione americana fino ai giorni nostri. Betty Boop è ‘casta e provocante, ingenua e maliziosa, vergine e tentatrice, remissiva e aggressiva, tenera e dura, spensierata e disperata’, questo si legge sulla fanpage italiana dedicata a lei, ma non è tutto!

Innanzitutto c’è da fare una precisazione sul termine supereroi, questa definizione si usa riferirla a ‘personaggi dei fumetti, libri, cartoni animati o film che si caratterizzano per le loro doti di coraggio e nobiltà e che generalmente hanno abilità straordinarie rispetto a quelle degli esseri umani normali, oltre a possedere un nome e un costume pittoreschi’, oggi tutto questo vale ancora però, almeno qui su MiniMà, possiamo osare, da sfegatati sostenitori e sperimentatori della decrescita, attribuendo alla straordinaria normalità un punteggio superiore rispetto ad un cosiddetto ‘super potere’.

Saper sorridere è più importante che saper volare!

Ritorniamo quindi alla semplice sensualità di Betty Boop, la protagonista dei fumetti e dei cartoons è stata disegnata dai fratelli Fleischer ed è apparsa per la prima volta sugli schermi nell’agosto del 1930 nel cartone Dizzy Dishes, il sesto episodio della serie Talkartoon. Il personaggio all’inizio aveva più le sembianze di un piccolo cane, in seguito fu ritoccato prendendo ispirazione dall’eleganza di due donne dell’epoca: Helen Kane, famosa cantante degli anni ’20 e Clara Bow, attrice famosa sempre negli stessi anni.

Il personaggio fu ultimato da Max Fleischer nel 1932 per il cartone Any Rags, eccolo!

Cosa ne pensate? Non è splendida? Any Rags (Qualche straccio) è il titolo di questo cartoon, si tratta della prima apparizione del sex symbol della Grande Depressione. Negli episodi degli anni successivi Betty Boop appare invece nella sua vita quotidiana, la delicatezza, la normalità e la semplicità la fanno da protagonisti senza mai lasciare in secondo piano la femminilità.

Che ne pensate poi del pianeta terra in crisi messo all’asta interplanetaria? Sempre con Betty Boop, vi lascio con questa chicca fantastica!

Link Utili:

Sito Betty Boop amatoriale su cui trovare info interessanti in italiano;
Tutta la storia di Betty Boop raccontata in dettaglio in inglese.

Annunci

2 commenti on “Supereroi della decrescita: Betty Boop, il Boop-Oop-A-Doop della Grande Depressione”

  1. el poly ha detto:

    Bella e Brava
    Betty Boop!!

  2. Our tips is just to try it out: and get prepared for a new body!
    ! Developed by Shaun T, this system has taken great dance moves and combined them with cardio
    and ab moves to create a routine you won’t appear silly doing. Effectively, numerous apparently did. Each and every second counts in this plan so Tony never wasted a single second in this workout. So if you have enough time, the P90X may be the excellent plan for you; nonetheless, if you can only devote a couple of minutes each and every day, then the ten minute exercise will be more suitable, simply because the least it will do is get you began on the path to fitness Some buyers like to avail the positive aspects of each the applications and purchase them together, in which case they get special discounts that you get when the items are purchased in unison.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...